Sangue ovunque in una palazzina e gli inquilini temono il peggio, ma poi arriva la sorpresa

Il fatto si è verificato in vai Berto a Treviso nella giornata di martedì e protagonista, suo malgrado, è stato un 52enne alcolista che era caduto dalla bicicletta

TREVISO Tracce di sangue nell'androne del palazzo, sul pavimento, sul corrimano delle scale. Questa la scena che martedì, poco dopo le 13, si è trovato di fronte un 40enne residente in una palazzina di via Berto a Treviso. Subito è scattato l'allerta al 113 e gli agenti delle volanti della polizia, giunti sul posto, sono riusciti nell'arco di pochi minuti a chiarire quanto era successo. Le tracce ematiche, piuttosto fresche, si interrompevano di fronte alla porta di un appartamento al primo piano dello stabile: nessuno però rispondeva al campanello e ha aperto la porta principale.

Gli agenti sono però riusciti ad introdursi in casa arrampicandosi sul terrazzino: steso a letto, con la testa insanguinata e privo di sensi, c'era il proprietario, un 52enne con gravi problemi di alcolismo. L'uomo, spiegherà lui stesso ai poliziotti, era caduto mentre stava tornando a casa in sella alla sua bicicletta elettrica, procurandosi un profondo taglio alla nuca. Gli agenti, senza attendere l'intervento del Suem118, hanno fatto salire il 52enne a bordo dell'auto di servizio e lo hanno accompagnato presso il pronto soccorso del Ca' Foncello di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento