menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo della tragedia

Il luogo della tragedia

Tragedia sulle piste, scialpinista scivola per 400 metri e muore

Ha perso il controllo degli sci sul pendio ghiacciato a circa 3.000 metri di quota ed è scivolato per 400 metri lungo il canale che porta alla Val Venegia

FALCADE Durante la discesa da Cima dei Bureloni, sulle Pale di San Martino, uno scialpinista ha perso il controllo degli sci sul pendio ghiacciato a circa 3.000 metri di quota, scomparendo alla vista dei compagni, che hanno lanciato l'allarme al 118 attorno alle 14. Tragedia sulle piste bellunesi il giorno di Pasquetta, un uomo ha perso la vita. 

Mentre venivano allertati il Soccorso alpino della Guardia di finanza di Passo Rolle e della Stazione di San Martino di Castrozza, poiché non si conosceva con precisione il luogo dell'incidente, sul posto è stato inviato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che ha in breve individuato il corpo senza vita di P.S., 52 anni, di Mantova, scivolato per circa 400 metri lungo il canale che porta alla Val Venegia. Dopo aver sbarcato il tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio, l'eliambulanza è volata a imbarcare un soccorritore della Val Biois in supporto alle operazioni. La salma è stata ricomposta, imbarellata, e recuperata con un verricello di 20 metri per essere trasportata fino in piazzola a Falcade e successivamente alla cella mortuaria di Caviola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento