Sciopero casellanti: "In autostrada si passa gratis per 12 ore"

Ugl annuncia lo sciopero degli esattori previsto per sabato 29 agosto. Braccia incrociate per le quattro ore finali di ogni turno dei dipendenti

VENEZIA “Sabato 29 agosto su tutti i caselli della Cav Spa (Concessioni autostradali venete) si potrà passare gratis per 12 ore”. Cos’ l’Ugl Viabilità e Logistica annuncia lo sciopero dei casellanti che interesserà le ultime quattro ore di ogni turno. Gli esattori "incroceranno le braccia" rispettivamente dalle ore 2.00 alle 6.00 dalle ore 10.00 alle ore 14.00 e dalle 18.00 alle ore 22.00 di sabato 29 agosto. 
La “completa mancanza di adeguate Relazioni Industriali” è per l’organizzazione sindacale la base indispensabile per risolvere tutte le problematiche. “Un esempio concreto è che da anni il sistema di climatizzazione nelle cabine non funziona e da anni noi lo stiamo segnalando – spiegano i sindacati -; il malfunzionamento della climatizzazione nelle casse automatiche, che dovrebbero lavorare ad una temperatura di circa 20 gradi, ma di fatto nelle cabine si arriva anche a 40, comporta molto spesso la mancata erogazione del resto oppure la non lettura delle carte bancomat o di credito. Il tutto a discapito dell'utenza pagante e a discapito dell'esattore in servizio”.

Tra le altre cose, le organizzazioni sindacali lamentano la “manutenzione ordinaria delle cabine/casse automatiche e un comparto di tecnici già ridotto all'osso non riesce a sopperire a tutte le problematiche che ogni giorno si verificano – dicono -; tutto questo insieme di problematiche non fa altro che incrementare il numero già importante di problemi che si ripercuotono nei lavoratori ma soprattutto nell'utenza che paga un servizio”. 

Cav avrebbe comunicato che dell’autunno ci saranno degli spostamenti importanti di personale da settori esterni verso l'esattoria. “Si penalizza di fatto chi da anni (esattori assunti con contratto part-time) sta aspettando la miglioria del proprio contratto di lavoro ed infischiandosene così di quello che dovrebbe essere il normale turnover del personale in servizio e di conseguenza ignorando completamente la graduatoria in essere” tuonano i sindacati. “Nostro malgrado siamo stati costretti a proclamare il primo di una lunga serie di scioperi fino a che le problematiche in Cav persisteranno ancora e di certo non verranno risolte elargendo solamente dei soldi ai lavoratori, che fanno piacere ma non risolvono i problemi” concludono dall’Ugl.
 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento