Sciopero 15-16 dicembre, 90 per cento dei lavoratori ha incrociato le braccia

Cisl Treviso tira le somme dello sciopero dei trasporti del 15-16 dicembre. L'adesione ha toccato e superato il 90 per cento in tutti e tre i settori: ubrano, extraurbano e ferroviario

Adesione in massa allo sciopero del trasporto pubblico del 15 e 16 dicembre. Sia giovedì che venerdì il 90 per cento di lavoratori ha incrociato le braccia in segno di protesta contro i tagli che colpiscono il settore.

A diffondere i dati è Nicola Toffoli, segretario generale della Fit Cisl Treviso. “I dati dimostrano un’altissima adesione allo sciopero nazionale – ha commentato il segretario – a conferma dell’esasperazione dei lavoratori e delle lavoratrici del Trasporto pubblico locale. In un settore cruciale come quello dei trasporti, i dipendenti stanno subendo continue erosioni delle tutele e un costante peggioramento delle condizioni di lavoro, a causa dei tagli attuati dal precedente Governo e del mancato rinnovo del contratto nazionale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ondata degli scioperi, però, non si ferma qui: lunedì è il turno del servizio pubblico, che si fermerà per l’intera giornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Covid 19, studio choc di un epidemiologo trevigiano:«Il vaccino? Forse è una chimera»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento