menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto la sottoscrizione dell'accordo

In foto la sottoscrizione dell'accordo

Sconto sulle bollette dell'energia elettrica e gas per i trevigiani

Ascotrade ha sottoscritto mercoledì, presso la sede UIL di Belluno, un protocollo di intesa con Treviso Lavoro srl, società di servizi del CAF UIL

Da Ascotrade un colpo alla crisi. La società trevigiana di fornitura di gas ed energia elettrica ha infatti sottoscritto mercoledì mattina, presso la sede UIL di Belluno, un protocollo di intesa con Treviso Lavoro srl, società di servizi del CAF UIL, che prevede uno sconto esclusivo  sull’energia elettrica e il gas per i cittadini bellunesi e trevigiani.

La nuova convenzione, firmata da Stefano Busolin, presidente di Ascotrade SpA, e Carlo Viel, Segretario Generale UIL di Belluno e Treviso, è riservata ai clienti domestici residenti nella province di Belluno e Treviso, ai quali per ogni pratica eseguita presso uno degli undici sportelli CAF UIL presenti nel territorio (8 nel trevigiano, 3 nel bellunese) verrà corrisposto un “bonus energia” di 10 euro, che sarà scontato nella prima bolletta utile. Per avere diritto al “bonus” è necessario avere un contratto con Ascotrade e, a tal proposito, il personale degli sportelli CAF UIL sarà opportunamente formato per essere a disposizione dei cittadini e attivare le vantaggiose offerte Ascotrade nel mercato libero dell’energia. In particolare, il buono di 10 euro sarà destinato a tutti coloro che decidano di attivare presso gli sportelli CAF una fornitura di energia elettrica con Ascotrade, oppure un contratto di fornitura dual fuel (luce + gas), aderendo ad un'offerta sul mercato libero che consentirà di risparmiare sulla spesa energetica della propria abitazione.

«Questo accordo fa seguito a una politica intrapresa  da Ascotrade negli ultimi tre anni - spiega il presidente di Ascotrade Stefano Busolin  finalizzata ad ampliare la rete dei nostri partner commerciali, per avere una presenza sempre più capillare nel territorio. Abbiamo stretto accordi con diversi partner, pubblici e privati, che hanno sempre portato vantaggi concreti ai nostri clienti. Quest’oggi, grazie al protocollo stipulato con UIL Belluno-Treviso, aggiungiamo un’ulteriore tassello a questa strategia, coinvolgendo una realtà che copre con i suoi servizi un territorio molto vasto, distribuito su due province nelle quali Ascotrade conta complessivamente oltre 200 mila clienti. Una realtà al servizio delle famiglie, alle quali proponiamo, oltre ai tanti vantaggi già previsti dalle nostre offerte, la possibilità di un risparmio concreto, riscontrabile dalla prima bolletta utile».

«La Uil sottoscrive questo protocollo d'intesa con Ascotrade per due ragioni fondamentali – commenta il segretario generale di UIL Belluno-Treviso, Carlo Viel - la prima è legata al fatto che Ascotrade garantisce una capillare rete di servizio nel territorio della provincia di Belluno che, notoriamente, presenta oggettive difficoltà orografiche e di trasporto; la seconda è ancorata al fatto che 67 comuni della provincia di Belluno sono presenti, attraverso il BIM, nel capitale sociale di Ascotrade e beneficiano dunque di ristorni economici la cui utilizzazione è vincolata al territorio bellunese». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento