rotate-mobile
Cronaca

Vergogna in Restera: a Treviso compaiono nuove scritte inneggianti a Hitler

Slogan contro gli zingari scritti sul muro di un edificio abbandonato lungo le rive del Sile. Ignoti i responsabili del gesto, cittadini e autorità esprimono sdegno all'unanimità

TREVISO "Zingari ai forni, bravo Hitler." Sono queste le orribili parole scritte da ignoti (ir)responsabili sul muro di un edificio abbandonato lungo le rive della splendida Restera trevigiana.

Un messaggio d'odio e ignoranza, notato subito dai molti passanti che nelle scorse ore avevano affollato il celebre percorso pedonale e ciclabile che costeggia il fiume Sile, approfittando di una bella giornata di sole. La scritta ha suscitato l'indignazione di molti cittadini ed è la dimostrazione di come, ancora oggi, molte persone stentino a imparare dagli errori del passato. Se le polemiche nei confronti dello slogan razzista continueranno anche nei prossimi giorni, la giunta comunale potrebbe decidere di far rimuovere la scritta. Nel frattempo, gli autori del gesto restano ancora sconosciuti e a piede libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vergogna in Restera: a Treviso compaiono nuove scritte inneggianti a Hitler

TrevisoToday è in caricamento