rotate-mobile
Cronaca Santa Bona

"Nazi Pass" e "I vax uccidono": tornano i raid no vax sui muri delle scuole

I vandali, nella notte tra venerdì e sabato, hanno colpito le Toniolo a Santa Bona, l'elementare di Monigo e la materna di San Liberale, oltre al Da Vinci, all'ex polveriera e allo stadio di rugby

I no vax tornano a colpire i quartieri di Treviso, questa volta nella nottata tra venerdì e sabato. Questa volta i vandali hanno deciso di colpire le Toniolo a Santa Bona, l'elementare di Monigo e la materna di San Liberale, oltre al liceo Da Vinci, all'ex polveriera e allo stadio di rugby (per l'ennesima volta). Tra le scritte comparse sui muri ci sono "Green Pass=Nazi Pass", "I vax uccidono" e "Salvate i bimbi". L'operato dei vandali è stato subito denunciato alle autorità competenti, ma gli episodi di questo genere stanno aumentando sempre di più sul territorio, creando ormai una guerra silenziosa tra pro e no vax. Il fatto che però questa volta siano state colpite le stesse scuole i cui alunni si vorrebbero proteggere ha scatenato diverse ire di genitori e residenti che non hanno di certo accolto con fervore questi raid vandalici che hanno deturpato le mura di importanti luoghi di istruzione. Sul fatto indagano ora sia la Digos che la polizia locale, mentre il Comune si è attrezzato fin sa subito per far rimuovere a proprio carico (o meglio, quello dei contribuenti) le scritte. Un'operazione, quella della rimozione della solita vernice rossa, che i tecnici comunali hanno eseguito dalle 7.30 del mattino fino a pomeriggio inoltrato eseguendo degli straordinari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nazi Pass" e "I vax uccidono": tornano i raid no vax sui muri delle scuole

TrevisoToday è in caricamento