menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola per l'infanzia di Montebelluna: apprezzamenti del Genio civile

Apprezzato l'intervento di adeguamento sismico in corso presso la struttura scolastica, sottoposta ad un supplemento di intervento a causa delle gravi carenze emerse in corso d'opera

MONTEBELLUNA A sei mesi dall'avvio del cantiere,  presso la scuola dell'infanzia “L'Aquilone” di Sant'Andrea, per la messa in sicurezza e l'adeguamento antisismico della struttura, terminati i principali lavori strutturali nella giornata di giovedì, il funzionario del Genio civile ha partecipato, assieme al sindaco Marzio Favero, al consigliere comunale, Daniele Martin, al direttore dei lavori ed ai tecnici comunali, ad un sopralluogo, accompagnato dal titolare dell'impresa che sta conducendo i lavori.

Gli apprezzamenti sono stati espressi dal Genio civile per la qualità con cui sono stati condotti i lavori, e per lo sforzo compiuto dall'amministrazione per integrare il finanziamento in corso di opera, sforzo richiesto per garantire un supplemento di intervento a causa di alcune gravi carenze emerse solo in corso d'opera.

Tra le carenze per le quali si è reso necessario intervenire, ad esempio, la presenza di muri a suo tempo costruiti con blocchi in laterizio tipo "foratoni" all'interno della struttura, con funzione portante e sprovvisti di cordoli, e la presenza di travi a soffitto in laterocemento inadeguati a sostenere il rischio sismico. A questo si aggiunge la presenza di un un terreno di riporto non adatto a sopportare le nuove fondazioni, costringendo a scavare maggiormente per trovare un terremo idoneo a sostenere i pilastri di progetto.

In questi mesi la ditta ha quindi provveduto a creare una nuova gabbia antisismica costituita da pilastri, solai e cordoli e che va ad eliminare la funzione portante un tempo affidata alle pareti le quali hanno ora scopo di tamponamento. Contestualmente è stato alleggerito il tetto della scuola dai coppi e realizzata la predisposizione per l'eventuale installazione futura di un impianto fotovoltaico.

“Ringrazio il funzionario del Genio civile per la visita e per gli apprezzamenti – commenta il sindaco, Marzio Favero - che arrivano per un intervento straordinario e necessario che va nella direzione di mettere in sicurezza i nostri bambini, specie in una struttura che si è rivelata essere un castello di carte, e a dispetto di critiche e disagi che, in situazioni come queste, meritano di essere sopportate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento