Bretella di Ceneda: Comune pensa al secondo stralcio

Il Comune di Vittorio Veneto ha pubblicato l’avviso di inizio procedimento d’adozione di una variante urbanistica per il secondo tratto della bretella di Ceneda. 50 i proprietari interessati dall'esproprio

A27 Vittorio Veneto Sud

Non è ancora stato inaugurato il primo, ma il Comune di Vittorio Veneto pensa già al secondo stralcio della bretella di Ceneda, opera in ballo da anni e che, a quanto pare, sembra concretizzarsi.

AVVISO - I lavori del primo tratto della bretella di collegamento tra la variante alla Provinciale 86, la zona industriale e la Statale Alemagna dovrebbero essere ultimati entro giugno prossimo. E ieri il Comune di Vittorio ha pubblicato l’avviso di inizio procedimento d’adozione di una variante urbanistica per realizzare il secondo tratto, che collegherà la zona del centro commerciale “Emisfero” di via Matteotti con la zona industriale di San Giacomo.

ESPROPRI - Il progetto dello stralcio prevede l’esproprio dei terreni di una cinquantina di proprietari, che hanno trenta giorni di tempo, dal deposito degli elaborati, per presentare memorie o osservazioni scritte. Gli elaborati sono consultabili, dal 26 aprile 2012, presso l’Ufficio di Edilizia Privata del Comune di Vittorio Veneto.

ITER LUNGO - Il completamento del collegamento tra il casello della A27 di Vittorio Veneto Sud, a Cozzuolo, con la zona industriale di San Giacomo, tuttavia, non è così immediato come sembra.

Infatti al progetto preliminare, redatto dalla Provincia di Treviso, il Comune di Vittorio Veneto deve apportare una variante urbanistica, che può essere realizzata solo dopo essere passati per l’avviso di esproprio.

L’iter burocratico richiede almeno due anni, dopodiché potrebbero essere avviati i lavori per il secondo stralcio della bretella. Ammesso che la Provincia riesca a reperire i circa 8 milioni di euro necessari, dei quali al momento non dispone.

OPERA IMPORTANTE - “Il secondo stralcio è un’opera molto importante e, soprattutto, è strategico nell'ottica del sistema viabilità della nostra città – ha spiegato il sindaco vittoriese Gianantonio Da Re – In particolar modo va a completare l'ormai prossima apertura della bretella di Ceneda, che costituiva uno degli obiettivi primari della nostra Amministrazione”.

“L’obiettivo - ha ricordato – è quello di facilitare l’accesso al casello autostradale, specie dei mezzi pesanti provenienti dalla vicina zona industriale, sgravando così la viabilità urbana dal traffico pesante”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento