menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia dei carabinieri

Una pattuglia dei carabinieri

Segusino bersagliata dai ladri e cittadini esasperati: «Ormai non se ne può più»

Nella giornata di martedì una coppia di malviventi ha più volte tentato di entrare in alcune abitazioni, finendo per rubare un decespugliatore dal magazzino comunale

«I ladri non si fanno scrupoli perché sanno benissimo che se anche li prendono non gli fanno esattamente niente. Se solo avessimo uno Stato che fa leggi serie...e invece protegge i delinquenti in tutti i modi....Bisogna pensare a difendersi da soli». A scrivere questo post su Facebook è uno dei tanti cittadini di Segusino stanco di dover fare i conti con i ladri, probabilmente trasfertisti, che negli ultimi giorni stanno imperversando in paese. Solo martedì pomeriggio, infatti, sono state molteplici le segnalazioni di residenti preoccupati per una coppia di ladri, probabilmente di origine nordafricana, che ha più volte tentato di entrare in alcune abitazioni di via Monte Grappa.

Visti ad armeggiare in diversi cortili della zona, i due sono stati presto allontanati dai residenti che hanno subito contattato i carabinieri, ma già in tarda serata i malviventi sono tornati nella via per cercare, fortunatamente invano, di terminare quanto avevano lasciato incompiuto. Un colpo, però, è stato comunque messo a segno e a subirlo è stato il Comune che si è visto rubare un descespugliatore dal proprio magazzino. «Troppi nullafacenti in giro, non sanno come passare il tempo» e «Ormai non se ne può più» sono solo alcuni dei diversi commenti dei residenti apparsi poi in rete che dimostrano come i cittadini siano ormai esasperati dalla presenza di malviventi in zona. Sul fatto, in ogni caso, stanno ora indagando i carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento