Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Due seminaristi trevigiani pronti per il loro primo rito di ammissione agli ordini sacri

Sarà il Vescovo di Treviso Gianfranco Agostino, in una solenne messa, a celebrare il loro primo passo 'ufficiale' e tendenzialmente definitivo verso il sacerdozio diocesano

Riccardo Marchiori, a sinistra, e Carlo Breda, a destra

TREVISO Il Vescovo di Treviso Gianfranco Agostino in questi giorni ha reso partecipe tutti i fedeli trevigiani del Rito di Ammissione tra i candidati all'ordine sacro che verrà celebrato presso la Chiesa Parrocchiale di Catena di Villorba alle ore 19 di mercoledì 7 dicembre e che rappresenta il primo passo ‘ufficiale’ e tendenzialmente definitivo verso il sacerdozio diocesano, dopo un certo cammino vissuto nella ricerca silenziosa e nell’affidamento alla volontà di Dio per la propria vita.. Protagonisti, per l'occasione del primo “Eccomi”, i due seminaristi di terza teologia: Carlo Breda (di Catena di Villorba, Annunciazione della Beata Vergine Maria) e Riccardo Marchiori (di Spinea, Santi Vito e Modesto, e laureato in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Padova).

 Il rito è noto come “vestizione”, cerimonia in cui i seminaristi che dal Biennio passano al Quadriennio teologico si presentano per la prima volta davanti all’Arcivescovo e alla diocesi indossando veste e cotta. Il Vescovo chiamerà quindi entrambi i seminaristi a pronunciare il loro primo pubblico “sì” davanti alla Chiesa. A questo passo importante i ragazzi si stanno comunque preparando con giornate di ritiro e di preghiera, accompagnati dai loro educatori e da diversi sacerdoti che hanno accompagnato i candidati al rito nel loro percorso formativo e di servizio pastorale. "Buon cammino a questi fratelli nella lode al Signore che continua a chiamare giovani a seguirlo. Continuiamo ad Invocare il dono di operai generosi e coraggiosi per la sua messe. La testimonianza di questi giovani nel cominciare a rendere disponibile la propria vita al Signore è concreta, speriamo quindi possa essere di esempio per altri che, nella nostra diocesi, si stanno interrogando sul senso della propria vita" ha concluso poi la Curia trevigiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due seminaristi trevigiani pronti per il loro primo rito di ammissione agli ordini sacri

TrevisoToday è in caricamento