rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Miane

Omicidio di Miane: 19 anni di carcere a Liliana Ordinanza

La sentenza pronunciata oggi in Tribunale di Treviso, condanna a 19 anni di reclusione la 28enne coneglianese Liliana Ordinanza per aver ucciso a coltellate il marocchino di 42 anni Mehdi Chaairi all'interno della sua abitazione a Miane, il 17 aprile 2016

MIANE E' stata accolta con soddisfazione dai familiari della vittima la sentenza pronunciata oggi in Tribunale di Treviso, che ha condannato a 19 anni di reclusione la 28enne coneglianese Liliana Ordinanza per aver ucciso a coltellate il marocchino di 42 anni Mehdi Chaairi all'interno della sua abitazione a Miane, il 17 aprile 2016.

"Soddisfazione non solo per il fatto che è stata riconosciuta con una pena congrua la piena responsabilità dell'imputata - affermano i legali - nel commettere il gravissimo reato (il suo difensore aveva chiesto l'assoluzione), ma anche perché il giudice ha convenuto sulla fondatezza delle richieste delle parti civili costituite, a cui ha liquidato in via previsionale una somma a titolo risarcitorio. La battaglia, tuttavia, non è finita, perché l'omicida risulterebbe nullatenente. Ragion per cui Studio 3A, società di patrocinatori stragiudiziali specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità, a tutela dei diritti dei cittadini, è già pronta ad attivarsi per richiedere il risarcimento stabilito al Fondo Vittime Reati Violenti per conto del fratello di Chaairi, Mohamed, che si è affidato alla società presieduta dal dott. Ermes Trovò, per il tramite del consulente personale Diego Tiso, per ottenere giustizia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Miane: 19 anni di carcere a Liliana Ordinanza

TrevisoToday è in caricamento