menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Separazioni "miste", da Treviso a Timisoara perché conviene

Un matrimonio su cinque nella Marca è tra stranieri. Ma la casistica sale a 1 su 4 nei casi di disgregazione familiare

TREVISO — Un matrimonio su cinque nella Marca è tra stranieri. Ma la casistica sale a 1 su 4 nei casi di disgregazione familiare, quali separazione e divorzio  Spesso la scelta del foro competente dipende dalle migliori condizioni per le parti, tanto da spingerle a rivolgersi a quelli dei paesi di origine

Sempre più matrimoni misti in Italia e a Treviso (1 su 5) ma anche sempre più separazioni e divorzi tra coniugi "misti" (1 caso su 4). E' questa la fotografia emersa dal convegno organizzato oggi dall'Aiaf Treviso, che ha evidenziato luci ed ombre legate alla scelta del foro in caso di separazione e divorzio. Risulta spesso problematica, soprattutto nel caso in cui ci sia la presenza dei figli, la scelta del tribunale al quale rivolgersi. "Per la verità ci sono situazioni in cui la scelta di un Tribunale straniero è valutata come conveniente da entrambi - ha spiegato l'avvocato Gaudenzia Brunello, Vice presidente AIAF Veneto - Questo accade soprattutto per quelle situazioni in cui rivolgersi al Giudice straniero consente di beneficiare di una legislazione che prevede il divorzio diretto. C'è stato e c'è ancora (ma i costi sempre maggiori costituiscono ora un notevole deterrente) un certo esodo di coppie che assumevano per il periodo di 6 mesi la residenza in Inghilterra per poter rivolgersi ad un Tribunale inglese e avere subito il divorzio. Ora questo turismo ha più spesso come meta la Romania. Ma anche in Romania i costi non sono proprio alla portata di tutti".

Non mancano inoltre i casi in cui il ci si rivolga al Giudice italiano per chiedere l'applicazione della legge straniera. "Recentemente, ad esempio, il Tribunale di Treviso ha applicato la legge messicana per pronunciare il divorzio di due coniugi, la signora messicana e il marito italiano. - ha aggiunto l'avvocato Gaudenzia Brunello, Vice presidente AIAF Veneto Una situazione analizzata anche con casi particolari e posta al centro del convegno di mercoledì pomeriggio nella Sala congressi "Armida Barelli" - Fondazione Ispirazione dal titolo "la crisi familiare nel diritto internazionale privato: giurisdizione e legge applicabile per le obbligazioni alimentari e per la responsabilità genitoriale". Al convegno sono intervenute la prof. Maria Caterina Baruffi - professoressa in diritto internazionale presso l'Università di Verona e l'avv. Giuliana Castelletti - avvocato in Verona.

"In tutti i casi di matrimonio in Italia il Giudice italiano è competente ma non è l'unico al quale ci si può rivolgere. Ed è da qui che nascono i problemi, soprattutto nel caso in cui ci siano dei figli. - ha aggiunto l'avv. Francesca Collet, responsabile sezionale dell'AIAF. - La scelta di legislazioni diverse pesa molto anche sull'entità del contributo richiesto all'uno all'altro coniuge per figli e assegni e sulla garanzia assicurata alla rapporto tra i ragazzi e i loro genitori. E infine ci sono Paesi anche europei che rendono piuttosto difficile il recupero dei minori che anche illegittimamente siano stati lì condotti da uno dei due genitori". Questa corsa al Tribunale più vantaggioso ha dato vita anche nella Marca a fenomeni quali "forum shopping" o "forum running".

"Rivolgersi al Tribunale di un altro Paese può comportare vantaggi o svantaggi. Forum shopping è quello scelto nella speranza di ottenere i vantaggi maggiori. - ha concluso l'avv. Francesca Collet, responsabile sezionale dell'AIAF. - Poiché in caso di disgregazione familiare le valutazioni dei due coniugi sul forum shopping conducono ovviamente a risultati opposti, perché il vantaggio dell'uno è lo svantaggio dell'altro è chi riesce ad introdurre la causa per primo che di fatto sceglie in Giudice: Per questo di si parla anche di forum running".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento