rotate-mobile
Cronaca Mogliano Veneto / Piazza Caduti

Blitz dei Nas al festival dello Street Food: sequestrati cinquanta chili di polpette

L'operazione dei carabinieri si è svolta nella giornata di venerdì a Mogliano Veneto, dove si sta svolgendo un'importantissima manifestazione culinaria programmata per tutto il weekend

MOGLIANO VENETO Polpette congelate, sprovviste degli opportuni documenti di tracciabilità. Una disattenzione pagata a caro prezzo dal gestore della "Meatball Family", finita nelle scorse ore al centro di un'importante operazione dei carabinieri del Nas.

Gli uomini dell'Arma sono intervenuti nella giornata di venerdì 6 aprile all'importante festival dello street food in corso in queste ore in piazza Caduti. Arrivati al furgonicino delle polpette milanesi, i carabinieri del Nas hanno trovato che gran parte del cibo presente nel furgoncino era sprovvisto delle etichette di proveninenza previste dalla legge. Il gestore si è subito difeso sostenendo di aver gettato via poco tempo prima l'involucro con le polpette, ma gli uomini dell'Arma non hanno accettato alcuna giustificazione e hanno sequestrato tutta la carne non a norma, per un totale di circa cinquanta chili di polpette andate distrutte. Al titolare del camioncino in franchising è stata presentata una multa di alcune migliaia di euro ma già dalla tarda mattinata di sabato ha potuto tornare a preparare le sue celebri polpette. Domenica allo street food di Mogliano sarà il giorno della mostra dedicata al radicchio a cui si uniranno gli spettacoli dedicati ai bambini e la presenza fissa dei furgoncini con le più ampie varietà di cibi pronti per essere gustati e consumati all'istante.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei Nas al festival dello Street Food: sequestrati cinquanta chili di polpette

TrevisoToday è in caricamento