Maxi sequestro di scarpe e cinture false: denunciato un 30enne

I carabinieri di Castelfranco Veneto hanno fermato a Loria un 30enne kosovaro residente in provincia di Vicenza, specializzato nel commercio di scarpe di marca contraffatte

I carabinieri di Castelfranco Veneto hanno individuato e sgominato un giro illegale di scarpe contraffatte tra le province di Vicenza e Treviso. Il blitz è partito da un controllo stradale effettuato da una pattuglia dell’Arma nei confronti di un 30enne kosovaro residente a Rosà (VI). Alla guida della sua Volkswagen Golf, l'uomo è stato fermato in via Chiesa a Loria.

All'interno dell'abitacolo i carabinieri hanno trovato alcune paia di scarpe griffate che, dopo un esame più approfondito, sono risultate contraffatte. Indagini più approfondite e un’accurata perquisizione presso l’abitazione dello straniero hanno portato alla luce un ingente quantitativo di scarpe, tutte di marchi di pregio falsi. A conclusione delle operazioni i carabinieri hanno sequestrato: 57 paia di scarpe di vari modelli, 7 cinture, un berretto e un paio di orecchini. Il 30enne è stato denunciato in stato di libertà per i reati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

  • Covid, Zaia: «Treviso è in area critica per i ricoveri ospedalieri»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento