Trasforma il giardino di casa in una serra di marijuana: 17enne nei guai

La Polizia di Treviso ha denunciato uno studente residente in provincia per aver avviato una coltivazione intensiva di marijuana ai fini di spaccio tra i suoi conoscenti

Durante le operazioni di contrasto alla diffusione di sostanze stupefacenti, gli investigatori della Squadra Mobile di Treviso hanno denunciato alla Procura, presso il Tribunale dei Minori, uno studente diciassettenne che aveva trasformato il cortile dell’abitazione di famiglia, in provincia di Treviso, in una vera e propria coltivazione intensiva di marijuana. Il giovane aveva coltivato delle piante da cui ricavava dei piccoli quantitativi di droga da vendere durante feste e incontri tra amici. I poliziotti hanno sequestrato ed estirpato diverse piante illegalmente coltivate e riconsegnato il minore ai genitori che sono stati informati dei fatti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

  • Istruttore del Cai e lavoratore in cantina: Samuele muore a 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento