Garage occupato a San Zeno: i coniugi abusivi se ne vanno dal condominio

L'episodio era stato segnalato nei giorni scorsi dal consigliere comunale Davide Acampora. La coppia che aveva occupato abusivamente il loro vecchio garage se ne è andata giovedì

TREVISO Si è risolta nella giornata di giovedì 21 settembre la spinosa questione riguardante l'occupazione abusiva di un garage nel quartiere di San Zeno da parte di una coppia di coniugi di origini marocchine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marito e moglie avevano chiesto di loro spontanea volontà lo sfratto dall'appartamento di Strada del Nascimben in cui abitavano, sperando di poter ottenere un alloggio a spese del Comune. Non avendo i requisiti, la coppia si è ritrovata senza fissa dimora, strattata di casa. A quel punto i due avevano deciso di occupare abusivamente il garage del vecchio appartamento, trasformandolo nella loro nuova abitazione. La situazione era presto degenerata in lamentele e disagi da parte dei residenti che avevano fatto notare alle autorità le pessime condizioni igieniche in cui i coniugi abusivi vivevano. Alla fine, dopo mesi di segnalazioni, i due hanno volontariamente lasciato libero il locale. "È la fine di un incubo per decine di famiglie" ha dichiarato il consigliere comunale Davide Acampora, "anche se però le conseguenze igienico-sanitarie di questa storia si ripercuoteranno ancora per molto tempo. Proprio per questo tengo a fare un elogio particolare a tutti i condomini dello stabile che per mesi hanno saputo tenere i "nervi saldi", sopportando con dignità e pazienza una situazione al limite dell'incredibile e della vivibilità facendosi carico di enormi disagi e sacrifici che hanno turbato notevolmente la loro quotidianità. Mi auguro che situazioni del genere non accadano mai più".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento