menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli attivisti a San Biagio (Facebook)

Gli attivisti a San Biagio (Facebook)

Attivisti cercano di bloccare lo sfratto, tensioni con le forze dell'ordine

Mattinata per cercare di bloccare lo sfratto di una famiglia marocchina con due figli minorenni. L'Asc Treviso venerdì si è ritrovata a San Biagio

SAN BIAGIO DI CALLALTA - Mattinata intensa per cercare di bloccare lo sfratto di una famiglia di origini marocchine con due figli minorenni. L'Asc Treviso venerdì si è ritrovata a San Biagio (circa una trentina di persone) nel tentativo di resistere a un eventuale sgombero dell'abitazione. 

Sul posto non sono mancati i momenti di tensione con le forze dell'ordine. la proprietà, infatti, non avrebbe accolto la richiesta di bloccare lo sfratto. Come riferiscono gli astessi attivisti, sono stati proprio loro a gridare in protesta per difendere il diritto alla casa della famiglia marocchina. "Le persone sono state trascinate con violenza e separate - riferiscono gli attivisti sulla loro pagina facebook . Non c'è alcuna pietà per la famiglia e i suoi due bambini. Senza alcun rispetto la proprietà dell'immobile entra e si fa largo nell'intimità di quella, che fino a pochi secondi fa, era l'unica sicurezza per una famiglia: la propria casa."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento