menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto gli attivisti davanti alla Prefettura (Fonte Facebook)

In foto gli attivisti davanti alla Prefettura (Fonte Facebook)

Sit in degli attivisti del collettivo Ztl davanti alla Prefettura di Treviso

Dopo lo sgombero avvenuto all'alba di martedì i ragazzi si sono spostati in piazza dei Signori: "Torneremo". E il sindaco risponde via Twitter

Sit in degli attivisti del collettivo Ztl Wake  Up in piazza dei Signori a Treviso davanti alla Prefettura. La pioggia non li ha fermati, si sono mossi insieme dopo lo sgombero della caserma Salsa avvenuto martedì all'alba. I ragazzi, una ventina di loro denunciati dal Demanio, avevano occupato lo stabile una decina di giorni fa dopo l'insediamento avvenuto poche settimane prima all'ex Telecom di via Dandolo. 

Nonostante l'invito da parte del sindaco di Treviso Giovanni Manildo che li aveva pregati di andarsene, gli attivisti sono rimasti: "La Salsa è un bene comune, torneremo", hanno annunciato. Il primo cittadino ha commentato la vicenda anche su Twitter: "Sgomberi no soluzione ma pongono altri problemi: per questo avevo chiesto ai ragazzi di lasciare spontaneamente lo stabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento