rotate-mobile
Cronaca Paese

Tenta di nascondere fucile ma si spara davanti al figlio

Nella fretta di nascondere il fucile agli occhi del figlio, un operaio di Paese si è ferito, spaventando a morte il piccolo. E ora dovrà rispondere in incauta manutenzione di arma da fuoco

È ancora scosso il bimbo di 7 anni che, la settimana scorsa, ha visto il padre spararsi alla pancia con un fucile ad aria compressa. Il colpo è partito accidentalmente, mentre l'uomo cercava di nascondere l'arma al figlio.

L'incidente è accaduto un pomeriggio, a Paese di Treviso. L'uomo, un operaio di 44 anni, stava pulendo il fucile nel proprio magazzino, quando il bambino ha fatto irruzione nella stanza. Preoccupato che il figlio potesse essere incuriosito dall'arma e potesse, successivamente, tornare a cercarla, l'operaio si è affrettato a nasconderla, senza accorgersi che era carica e che uno del pallini di piombo si trovava ancora nel canale di sparo.

Nell'atto di rimetterlo sullo scaffale, però, il fucile è caduto di mano al quarantaquattrenne. Nell'urto è partito un colpo, come se qualcuno avesse premuto il grilletto, che ha centrato in pieno l'uomo all'altezza dello sterno.

Il bambino, spaventato dallo sparo e dall'immagine del padre che si contorceva dal dolore, è corso a chiamare la mamma. La donna ha quindi caricato il marito in auto e lo ha portato all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, dove però è scattata la segnalazione ai Carabinieri.

In seguito ai riscontri e al racconto dell'uomo, i militari hanno sequestrato il fucile e denunciato l'operaio per incauta manutenzione dell'arma, comunque regolarmente denunciata.

Il quarantaquattrenne è stato medicato e dimesso dall'ospedale quasi subito, ma ne avrà ancora per una ventina di giorni. Dopodiché inizierà il processo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di nascondere fucile ma si spara davanti al figlio

TrevisoToday è in caricamento