menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, il presidente Zaia: "Lo Stato risarcisca i cittadini"

Il Governatore del Veneto chiede agenti e volanti sul territorio e che lo Stato si occupi di istituire un fondo

TREVISO “Lo Stato, che non è in grado di difendere i cittadini dal dilagare del crimine, dovrebbe almeno risarcirli”. A chiederlo è il Governatore del Veneto, Luca Zaia, in un nuovo, durissimo, intervento sulla sicurezza in Veneto. “ Il fenomeno – incalza il presidente della Regione -, giorno dopo giorno sta assumendo dimensioni milionarie per il conto dei danni subiti e delle spese per l’autodifesa, dagli impianti d’allarme alle assicurazioni”.

“In poco tempo – aggiunge Zaia – l’impero romano ha tagliato migliaia e migliaia di agenti e di volanti. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Ora riprendano in mano quei soldi malamente risparmiati e scelgano: o gli agenti e le volanti tagliate tornano in strada o si risarciscano i cittadini e i commercianti istituendo un apposito fondo con il quale, magari, coprire almeno i costi assicurativi e quelli per gli impianti di sicurezza privati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento