rotate-mobile
Cronaca Silea / Via Creta

Stava andando a lavoro in bici, camionista trovato morto per strada

Il corpo senza vita di un uomo, un 66enne di Carbonera, dipendente dell'azienda di trasporti "Vendrame", è stato trovato in via Creta a Silea. L'allarme è stato lanciato al 118 alle 4.45 da un automobilista di passaggio ma medici e infermieri del Suem non hanno potuto far nulla per salvargli la vita. Indagano i carabinieri. Si ipotizza il malore

Giallo all'alba di oggi a Silea, in via Creta. Il cadavere di un uomo di 66 anni, Silvano Spricigo, di Carbonera, è stato trovato esanime, a terra. A scorgerlo è stato un automobilista di passaggio che ha dato l'allarme quando erano da poco trascorse le 4.45 circa. Quando medico e infermieri del Suem 118 hanno cercato disperatamente di rianimare il 67enne, un italiano residente in zona, per lui non c'era ormai più nulla da fare. Sulla tragedia indagano i carabinieri di Treviso che stanno svolgendo gli accertamenti del caso. Non si esclude ne' il malore, ne' l'investimento da parte di un'auto. L'uomo, di professione autotrasportatore (indossava la tuta da lavoro quando è stato trovato) e dipendente dell'azienda Vendrame di Silea, stava andando al lavoro in sella ad una bici. Sul corpo non ci sarebbero apparentemente segni di urti ma il magistrato ha ugualmente disposto un'ispezione esterna della salma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stava andando a lavoro in bici, camionista trovato morto per strada

TrevisoToday è in caricamento