Silea, preso fornitore e due pusher di marijuana

Presi dalla squadra mobile della questura di Treviso i tre giovani, che sono stati arrestati. Spacciavano a studenti delle scuole superiori del capoluogo

Avevano stabilito a Silea il loro nascondiglio, fino a quando la squadra mobile di Treviso non li ha beccati. Si tratta di tre giovani: il trevigiano A. G. 21 anni, ora agli arresti domiciliari, il suo fornitore, albanese di 20 anni B. K. E un 31enne, K. M. , albanese, anche lui spacciatore. Gli ultimi due si trovano in carcere. Tutto è iniziato con la perquisizione di uno studente: con sé aveva 11 grammi di marijuana, mentre a casa nascondeva un altro mezzo etto, più due grammi di cocaina.

Lo studente decide di collaborare con la polizia e fa il nome del fornitore: all'interno del garage dell'albanese vengono trovati 275 grammi di marijuana. A casa di un altro invece vengono trovati 400 grammi di droga. I clienti dei tre erano per lo più studenti trevigiani, che si rifornivano fuori dalle scuole di Treviso o nei parchi cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Schianto all'alba, il padre del 27enne: «Basta, Salvo non era un alcolizzato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento