Cronaca

Scuola a rischio sismico, il sindaco di Santa Lucia denuncia Renzi

Riccardo Szumski ha presentato un esposto in Procura. "Il Comune - si legge anche - si riserva di costituirsi parte civile nel caso di danni a terzi"

SANTA LUCIA DI PIAVE Il sindaco sporge denuncia contro il premier Matteo Renzi. “Lo scrivente si trova totalmente impotente e limitato nel proprio agire di amministratore – si legge nell’esposto indirizzato alla Procura  di Treviso – stante l’oggettiva impossibilità per il Comune di Santa Luca di Piave di utilizzare le proprie risorse al di fuori del patto di stabilità per il consolidamento statico della scuola primaria in discorso”.

Il sindaco di Santa Lucia, Riccardo Szumski, si riferisce a una scuola elementare del paese per la quale sarebbero necessari interventi per 190mila euro, dei quali una buona parte (133mila) dalla Regione Veneto. Pagare la differenza, però, per le leggi dello Stato non si può fare. Il primo cittadino ha ipotizzato il reato di omissione in atti di ufficio a causa della impossibilità imposta al suo Comune di utilizzare risorse proprie per mettere in sicurezza antisismica una scuola elementare.

Si legge ancora nell’esposto che il Comune “si riserva di costituirsi parte civile per gli eventuali fatti cagionativi di danni a terzi conseguenti all'inerzia omissiva" consistente nella "mancanza di considerazione, da parte del primo ministro, del rischio che stanno correndo gli alunni dell'edificio scolastico predetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola a rischio sismico, il sindaco di Santa Lucia denuncia Renzi

TrevisoToday è in caricamento