rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca Conegliano

Conegliano, energia verde, città più smart e sicurezza stradale: operazione da 8.6 milioni

Tra i benefit anche 10 installazioni di colonnine per ricarica autoveicoli e adeguamento di tredici impianti semaforici a incandescenza con nuovi a led. Un grande investimento ecologico

CONEGLIANO Con il conferimento in via definitiva del project financing per l'ammodernamento e l'efficientamento della rete di illuminazione comunale, dal 1 agosto inizieranno i lavori per sostituire i 6.840 punti luce esistenti del territorio comunale con corpi illuminanti a LED Philips. Giovedì scorso c'è stata la firma del contratto di concessione di 15 anni tra Conegliano Lighting Srl (newco dedicata all’operazione partecipata all’80% dal Fondo Finint Smart Energy, gestito da Finint Investments SGR Spa, e al 20% dalla società che si è aggiudicata la gara, Gianni Botter Impianti Srl). 

“Un’opera importante per la città che diventa così più smart e più ecologica, sfruttando i vantaggi tecnologici nell’utilizzo dell’illuminazione a LED. La riqualificazione permetterà infatti una gestione versatile del sistema impiantistico e comporterà anche un significativo abbattimento dell’inquinamento luminoso – spiega il sindaco di Conegliano, Fabio Chies –. Inoltre sarà soprattutto uno strumento per la sicurezza dei cittadini. Sia in termini di sicurezza stradale, eliminando i numerosi punti bui che si venivano a creare con lo spegnimento dopo una certa ora di notte di una parte dei lampioni ed enfatizzando i passaggi pedonali. Niente più fari spenti di notte anche come presidio dato dalla luce in termini di pubblica sicurezza. Anche la videosorveglianza ed il pattugliamento delle Forze dell’Ordine ne trarranno un evidente beneficio”.

Il valore della concessione è di 8.655.000 euro derivante dal valore del canone corrisposto dal Comune alla Conegliano Lighting Srl per il primo anno di gestione di 559.000 euro moltiplicato per le 15 annualità di Concessione, oltre a 270.000 euro derivante dal ricavo stimato della vendita dei cd. “Certificati bianchi” per i primi cinque anni di attività. Canone che troverà copertura grazie proprio ai LED che porteranno ad una riduzione dei consumi di energia elettrica per oltre il 70% rispetto al consumo dell’impianto attuale. L'opera sarà consegnata dopo 4 mesi di lavori. “Ad un mese dall’inaugurazione del primo sportello di Banca Finint a Conegliano – dichiara l’Amministratore Delegato di Finint Investments SGR, Mauro Sbroggiò – è una grande soddisfazione poter contribuire ad un intervento così significativo per il proprio luogo di appartenenza. Questo è la dimostrazione che la finanza abbinata a competenze tecniche e solide doti morali sono lo strumento per sviluppare iniziative che portano benefici al territorio oltre che ritorni economici interessanti per i nostri investitori. L’opera infatti sarà interamente finanziata da Finint Smart Energy, fondo dedicato agli investimenti nell’efficienza energetica che ad oggi ha impiegato oltre 20 milioni in progetti sia nell’ambito pubblico che nel settore privato”.

“L’intervento – dichiara il Senior Fund Manager, Alessandro Carlesso – non si limiterà ad una semplice sostituzione dei corpi illuminanti, ma sarà l’occasione per adeguare tutto il sistema impiantistico alle normative vigenti, nonché per svolgere opere di risanamento come la sostituzione di oltre n. 1.500 pali di sostegno e l’interramento di oltre 4 km di cavi elettrici. Inoltre per l’amministrazione il nuovo sistema sarà rivoluzionario data la possibilità di gestire autonomamente ogni singolo punto luce: ad esempio se c’è un guasto in un lampione  questo sarà segnalato in tempo reale al sistema di telecontrollo remoto così da poter intervenire tempestivamente”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conegliano, energia verde, città più smart e sicurezza stradale: operazione da 8.6 milioni

TrevisoToday è in caricamento