rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Grande successo a Solighetto per Enrico Nadai e la Piccola Orchestra Veneta

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

L'8 dicembre è uno spartiacque fra l'attesa delle festività natalizie e la loro espressione più piena. Finalmente, ci sentiamo autorizzati a dare spazio a tutti i più sublimi impulsi che, nel nostro immaginario collettivo, fanno rima con il Natale: bontà d'animo, purezza di cuore, candore di intenzioni, virtù di azioni... E si potrebbe continuare ancora, ma, diciamoci la verità, troppo poco si riflette sulle modalità attraverso le quali rendere possibili, ovvero espressioni di vita vissuta, questi nobili sentimenti. Il concerto "I sentieri dell'anima", svoltosi a Villa Brandolini di Solighetto (Tv), il giorno dell'Immacolata, si riproponeva proprio, attraverso il canto, ma anche la filosofia, di indagare il viaggio che ogni persona, intesa come singola anima, può intraprendere per (ri)trovare la sua vocazione o, se preferite, missione.

Ad accompagnare, quasi per mano, i numerosissimi presenti in questo sentiero, Enrico Nadai: a partire da alcune parole chiave (fra cui l'abusatissimo lemma “amore"), servendosi delle elaborazioni e citazioni di alcuni filosofi e pensatori cristiani, ha offerto molti spunti di riflessione per iniziare a (ri)appropriarsi della propria anima. Ad intervallare questi momenti di pura introspezione, la selezione musicale, comprendente Vivaldi, Tartini e altri, della "Piccola Orchestra Veneta", diretta dal Maestro Giancarlo Nadai. Da menzionare, particolarmente, i vari solisti: i violinisti Teresa Vio e Marco Giglione, la pianista Sabrina Comin e il trombettista Cristiano De Agnoi. Essendo un brano che parla proprio della ricerca di qualcosa di superiore, Enrico Nadai si è esibito anche nel suo nuovo singolo "With your love" che, recentemente, ha riscosso un notevole successo in UK.

Molto emozionante“The Prayer”, interpretato dall'affiatata coppia Enrico Nadai ed Elena Lucca, promettente cantante di Refrontolo (Tv). Questa esecuzione, come l'aria “La Bergamasca”, è stata arricchita dal coro, diretto da Maria Grazia Marcon, della Scuola Musicale “Toti dal Monte". Quest'ultima associazione, insieme al Comune di Pieve di Soligo, ha promosso l'evento. Il soprano Loredana Zanchetta, che ha incantato tutti con l'Ave Maria di Scarpin, a conclusione del concerto, in coppia con Enrico Nadai, ha cantato anche "Lux Beata", tratto dal disco “Wake Up”, interamente dedicato a Papa Francesco. L'inno, che dava anche il sottotitolo all'evento, ha superbamente posto l'attenzione sul tema della luce, non come semplice radiazione luminosa, ma lume capace di illuminare le intricate strade che portano verso la rivelazione spirituale. SOFIA FACCHIN

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande successo a Solighetto per Enrico Nadai e la Piccola Orchestra Veneta

TrevisoToday è in caricamento