menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorvegliato speciale sorpreso a spasso con altri pregiudicati

Avrebbe dovuto trascorrere la serata a casa, come gli era stato imposto dal giudice, invece è andato a prendersi qualcosa da bere

MOGLIANO VENETO - Avrebbe dovuto trascorrere la serata a casa, come gli era stato imposto dal giudice, invece è andato a prendersi qualcosa da bere insieme a due amici pregiudicati. E' stato nuovamente denunciato B.M., un marocchino di 26 anni con dei precedenti residente a Mogliano, pizzicato dai carabinieri al bar. 

Erano all'incirca le 19 di sabato quando i militari, che passavano in piazzetta del Teatro, hanno notato lo straniero in compagnia di altre due persone. Non ci hanno messo molto a riconoscerlo. Il giovane, sorvegliato speciale, aveva il divieto di uscire in determinati orari e di frequentare altri pregiudicati. I carabinieri lo hanno riaccompagnato a casa e denunciato. 

Non è l'unico a essere finito nei guai. I militari hanno arrestato un altro pregiudicato, C.C., 53enne, di Treviso, per evasione dai domiciliari. L’uomo, verso le 15 di lunedì, nonostante fosse ristretto nella sua abitazione, in regime di detenzione domiciliare  per reati di contraffazione, furto ed emissione di assegni a vuoto, si è recato al supermercato “Iperlando” di via Feltrina. I militari non lo hanno trovato in casa al momento del controllo. 

Una volta rintracciato, l’uomo, su disposizione della Procura, è stato riaccompagnato a casa agli arresti domiciliari in attesa di comparire davanti al Tribunale, questa volta per rispondere del reato di evasione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento