menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciava alla "Treviso Bene": tre anni di reclusione per l'ex calciatore

Simone Cadamuro, considerato per molti il pusher dei Vip di Treviso dovrà scontare una pena di tre anni e 20 giorni nel carcere di Santa Bona

TREVISO Lo spacciatore ufficiale della "Treviso bene", Simone Cadamuro classe 1973, dovrà scontare una pena pari a 3 anni e 20 giorni di reclusione. E' quanto sentenziato dal tribunale di Treviso, dopo un'attenta indagine e numerose perquisizione nell'abitazione dell'uomo, da parte della squadra mobile. L'accusa contro Cadamuro è di spaccio di droga.

L'ex calciatore ed agente pubblicitario, veniva considerato uno dei migliori rifornitori di cocaina da parte delle persone facoltose del capoluogo della Marca, disposte a sborsare migliaia di euro per una serata alternativa. L'uomo all'epoca dell'arresto, risalente al 2014, aveva patteggiato per 2 anni e 9 mesi di reclusione ma, il tribunale, non ha consentito la riduzione della pena. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento