menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Volante dei carabinieri di Venezia

Volante dei carabinieri di Venezia

Spaccio di cocaina, pusher trevigiano finisce in carcere

Giovedì 20 gennaio i carabinieri di Marcon hanno arrestato un 48enne residente a Casale sul Sile, ex componente della banda scoperta lo scorso luglio, attiva tra Treviso e Venezia

Lo scorso luglio quattro pusher trevigiani, ritenuti responsabili di un giro di spaccio di cocaina attivo in un vasto territorio a cavallo tra le province di Venezia e Treviso erano stati arrestati dai carabinieri.

Giovedì mattina, 21 gennaio, i militari dell'Arma di Marcon hanno dato seguito a quell'operazione arrestando un'altra persona, S.E., 48enne italiano residente a Casale sul Sile, in esecuzione di una misura cautelare di carcerazione disposta dal gip del tribunale di Treviso. Secondo le indagini dei carabinieri l'uomo spacciava almeno dal 2010. I militari sono arrivati a lui dando seguito all'operazione di luglio e continuando a raccogliere testimonianze, ad analizzare tabulati telefonici e ad effettuare pedinamenti: molti di questi elementi hanno portato al 48enne, il quale spesso vendeva la cocaina sotto la propria abitazione oppure nel parcheggio di un ristorante attiguo. Il giro di affari, secondo i carabinieri, era cospicuo: basti pensare che è stata dimostrata la cessione di cocaina ad almeno dieci clienti con cadenza settimanale, portato avanti per anni. Di fatto era questo il "lavoro" del trevigiano e la sua unica fonte di sostentamento: formalmente era disoccupato e incensurato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento