Cronaca Montebelluna / Viale della Stazione

Blitz antidroga in stazione dei treni: 4 arresti, sequestrato oltre un etto di cocaina

Mercoledì 28 luglio i carabinieri di Montebelluna hanno messo a segno un'importante operazione nella lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti. Dei quattro arrestati, tutti stranieri, due sono stati sorpresi in flagrante

I carabinieri di Montebelluna hanno messo a segno un importante blitz antidroga nella tarda mattinata di mercoledì 28 luglio in zona stazione dei treni. Una quindicina i militari impegnati nell'operazione, supportati dalle unità cinofile antidroga di Torreglia.

Stupefacente sequestrato CC Montebelluna-2

Quattro gli arrestati: tutti di origine straniera. Due di loro sono stati fermati in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti: si tratta di A.V., 22enne nigeriano già gravato da precedenti penali per spaccio di stupefacenti e il connazionale A.D., classe 1984, gravato da precedenti per reati di immigrazione. I militari stavano monitorando da tempo i movimenti dei sospettati nei pressi della stazione dei treni e del vicino Parco Manin. Questa mattina il blitz è scattato in un appartamento di via della Stazione dove i militari dell’Arma avevano fondato motivo di credere che alcuni stranieri stessero nascondendo della droga. Sorpresi in casa i due stranieri hanno cercato di disfarsi della droga gettandola dalla finestra. La merce è stata recuperata poco dopo dai carabinieri: 10 ovuli di cocaina dal peso complessivo di circa 110 grammi, già pronti per lo spaccio. Oltre alla droga, all'interno dell'appartamento i militari hanno sequestrato materiale da confezionamento, un bilancino di precisione ed alcuni cellulari.

Sempre nella stessa operazione i carabinieri hanno arrestato in zona stazione, N.I., classe 1995, di origini marocchine, già noto alla Giustizia per un recentissimo provvedimento restrittivo del Gip di Padova a cui si aggiungeva il divieto di dimora in Veneto a cui era stato condannato nel luglio del 2020. Il giovane è finito in carcere. Il quarto e ultimo arrestato, infine, è L.A., classe 1999, con precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, già detenuto in passato presso il carcere di Treviso. I militari dell’Arma, avevano già sorpreso i due malviventi in centro a Montebelluna mentre violavano il divieto di dimora in Veneto. Per i due, responsabili in concorso nel mese di maggio anche di rapina e lesioni aggravate a Piombino Dese (PD), è scattato l'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz antidroga in stazione dei treni: 4 arresti, sequestrato oltre un etto di cocaina

TrevisoToday è in caricamento