rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Centro / Via Roma

Un sms tradisce un banda di spacciatori, tre giovani arrestati

Tutto nasce durante un normale controllo ad alcuni giovani trovati in possesso di piccole quantità di chetamina. A casa un campionario di droghe sintetiche da spacciare tra i giovani e giovanissimi trevigiani

Nonostante la giovane età avevano messo in piedi un sodalizio criminale dedito allo spaccio di stupefacenti tra giovanissimi.

La polizia sabato pomeriggio ha arrestato tre ragazzi, tra i quali due fratelli di San Donà (VE) e ne ha denunciato un quarto, tutti poco più che ventenni.

Gli agenti hanno fermato la loro auto, una Audi A3, in via Roma a Treviso. Nascoste tenevano alcune dosi di eroina e chetamina. Agli agenti hanno dichiarato che era per uso personale, da consumare in compagnia di alcune giovani trevigiane.

Durante i controlli in questura però uno dei fermati ha ricevuto un sms sul cellulare, nel quale si faceva riferimento ad altra droga da vendere. Gli agenti hanno fatto così scattare i controlli presso l'abitazione di uno di loro a Musile di Piave (VE) e qui sono saltate fuori 15 pastiglie di ecstasi, un grammo di cocaina e nell'abitazione dei due fratelli altre 34 pastiglie.

L'indagine dunque si ingrossa e la polizia vuole capire il giro e la proporzione dello spaccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un sms tradisce un banda di spacciatori, tre giovani arrestati

TrevisoToday è in caricamento