rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Centro

Spara ai piccioni con una carabina, gesto folle in Piazza San Leonardo

Spari dalle finestre di uno degli edifici che affacciano sulla piazza. Oipa Treviso: «L'episodio a inizio novembre in pieno centro storico, il piccione colpito alla spina dorsale ha perso la vita»

Attimi di terrore in Piazza San Leonardo dove una persona non ancora identificata ha imbracciato una carabina ad aria compressa iniziando a sparare contro i piccioni dalle finestre di uno degli edifici della zona.

L'episodio risale a inizio novembre, una volontaria di Oipa Treviso ha trovato a terra un piccione ferito. Il veterinario che ha visitato l'animale ferito ha constatato che qualcuno gli aveva sparato. Le foto parlano da sole, un pallino conficcato nella spina dorsale l'aveva purtroppo paralizzato. Non c'è stato altro da fare che procedere con l'eutanasia. Armi come la carabina ad aria compressa possono essere detenute senza licenza ma sono potenzialmente letali per la fauna selvatica, patrimonio indisponibile dello Stato. Armi che potrebbero ferire altri uccelli, cani, gatti ma anche passanti.

piccione-oipa-2

Il commento

L'accaduto è stato fermamente condannato dai volontari Oipa di Treviso: «Ci auguriamo che chi di dovere, con le informazioni ricevute su luogo, data e orari, riesca a verificare grazie alle telecamere della zona chi è la persona disturbata che si diverte a fare tutto questo in pieno centro città. Questa creatura non può aver fatto molta strada, non riusciva a volare, nè a camminare. Ringraziamo la dipendente della banca intervenuta per mettere in sicurezza il piccione dentro uno scatolone, Elisa ed Alice per il recupero, la staffetta e la denuncia».

La nota della polizia locale

«Si tratta senza dubbio di un episodio molto grave - conclude il Comandante della polizia locale di Treviso, Andrea Gallo - ma il nostro comando non ha mai ricevuto nessuna denuncia su questo particolare episodio. Ho subito dato disposizione al Nucleo di tutela del benessere animale di verificare ogni segnalazione di casi simili a quello di Piazza San Leonardo arrivata negli ultimi mesi. Da quanto accertato sembra si tratti di un caso unico e isolato avvenuto a inizio novembre. Non avendo ricevuto nessuna denuncia per quanto accaduto, non abbiamo avviato nessun tipo di indagine ma, nei prossimi giorni, potenzieremo i controlli in borghese nel centro storico» conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara ai piccioni con una carabina, gesto folle in Piazza San Leonardo

TrevisoToday è in caricamento