menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asolo: "Carenza di specialisti psichiatri nel distretto ospedaliero" ma l' Ulss2 rassicura

Parla il direttore Benazzi: "È appena stato concluso un concorso dalla cui graduatoria si stanno già attingendo gli specialisti che prenderanno servizio nelle prossime settimane"

ASOLO La direzione dell'Ulss2 risponde in merito a un post pubblicato sulla pagina Facebook della dr.ssa Luana Calabrese ed al comunicato A.I.T.Sa.M. Tale post dichiarava una situazione occupazionale nell’ULSS 2 Marca Trevigiana dichiarata in allarme. Non è mancata l'immediata risposta della direzione trevigiana. "L’Azienda Sanitaria Ulss2 Marca trevigiana rassicura - attraverso una nota stampa - che i tutti servizi assistenziali ai pazienti psichiatrici non sono mai venuti meno ed hanno continuato ad esser garantiti, pur nella oggettiva difficoltà che sta attraversando in questo periodo la Psichiatria del Distretto Asolo (ex Ulss8). Il direttore generale dr. Francesco Benazzi sottolinea che nessun tipo di prestazione essenziale è stato sospeso né tantomeno la risposta alle criticità e alle acuzie. Così pure ha continuato ad essere garantita la presa in carico dei pazienti a livello sia ambulatoriale che domiciliare e territoriale, anche grazie all’impegno dei medici del Servizio. Il periodo difficile che sta attraversando la nostra Psichiatria è dovuto al fatto che, in modo assolutamente inusuale e imprevedibile, sono venute a coincidere in un periodo molto breve ben sette cessazioni / sospensioni dal servizio di medici psichiatri. - continua la direzione dell'Ulss2 - Purtroppo tutti i bandi e concorsi  attivati dall’azienda sono andati deserti per oggettiva carenza di specialisti in psichiatria."

"È appena stato concluso un nuovo concorso - afferma il direttore dell'Uls22 Francesco Benazzi - dalla cui graduatoria si stanno già attingendo gli specialisti che prenderanno servizio nelle prossime settimane. Va detto che quello della carenza di specialisti psichiatri è un problema serio che sta interessando un po’ tutte le Aziende Sanitarie del Veneto, ma nella nostra realtà ha pesato in modo particolarmente significativo per la serie di coincidenze appena menzionate. Con l’occasione - conclude Benazzi - voglio ringraziare tutto il personale del nostro Servizio Psichiatrico (medici, psicologi, infermieri, operatori, educatori e assistenti sociali), che sta affrontando con grande spirito di responsabilità e, mi preme dirlo, anche con abnegazione questa situazione particolarmente impegnativa, per continuare ad assicurare ai nostri pazienti tutta l’assistenza di cui hanno bisogno e per non far mancare ai familiari il consueto supporto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Con un cinque al Superenalotto vince 17mila euro

  • Cronaca

    Ruba un aspirapolvere, 43enne arrestata dai carabinieri

  • Meteo

    Veneto, tornano piogge e temporali: «Rischio nubifragi a metà settimana»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento