rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Cronaca Montebelluna

Espropri per la Superstrada Pedemontana: sarà aperto uno sportello

In accordo con la SIS dal 23 luglio al 4 agosto gli incontri coi privati e le aziende che subiranno un esproprio si svolgeranno a Montebelluna

MONTEBELLUNA A seguito di un recente accordo tra il Comune di Montebelluna, il commissario superstradale ed il raggruppamento Sis, concessionario dei lavori per la realizzazione della Superstrada Pedemontana Veneta, nei prossimi giorni saranno fissati degli incontri con i cittadini e le imprese montebellunesi interessati dall'esproprio di beni di proprietà per consentire l'esecuzione dei lavori della Superstrada.

Per venire incontro ai cittadini espropriati dei loro terreni e che hanno diritto di essere indennizzati, è stato raggiunto un accordo per il quale il Comune mette a disposizione gli uffici, mentre la Sis i tecnici. Gli incontri si svolgeranno dal 23 luglio al 4 agosto secondo un calendario prefissato. Sono 56 i soggetti interessati (tra cittadini, imprese e raggruppamenti) i quali saranno convocati dalla Sis e ricevuti presso gli uffici comunali situati nella Loggia dei Grani, rendendo più agevoli gli incontri, senza bisogno di spostarsi presso gli uffici centrali in provincia di Vicenza.

Era un impegno che ci eravamo assunti coi cittadini che hanno i terreni o gli immobili oggetto di esproprio – spiega il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero - quello di essere al loro fianco per agevolare le procedure e vigilare e al momento dell'attuazione delle azioni di esproprio che fanno seguito alle immissioni in possesso da parte della SIS. Per questo ci siamo incontrati coi responsabili della SIS e abbiamo convenuto che i loro funzionari incaricati di seguire le procedure di esproprio vengano ad incontrare i cittadini direttamente a Montebelluna. Questo sia per facilitare i cittadini aprendo uno sportello a Montebelluna, sia perché in caso di difficoltà tecniche o di altra natura anche l'amministrazione comunale è a disposizione per mediare fra cittadini e impresa. Ancorché questo non sia un compito strettamente comunale, è giusto che il Comune si sia attivato per ridurre al massimo il disagio dei nostri cittadini. Peraltro, assieme al commissario superstradale ed al responsabile della SIS, stiamo affrontando anche alcuni casi particolari che richiedono più attenzione perché espongono imprese o cittadini un disagio particolarmente elevato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espropri per la Superstrada Pedemontana: sarà aperto uno sportello

TrevisoToday è in caricamento