rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024

Spray al peperoncino spruzzato in classe: «È stato un equivoco»

Lisa Schiavon, preside dell'Engim Veneto Turazza, ricostruisce quanto accaduto venerdì mattina nel laboratorio di acconciatura dell'istituto. Lo spray era nello zaino di una ragazzina che soffre d'asma

Non una bravata ma uno sfortunato incidente quello avvenuto venerdì mattina, 7 ottobre, all'istituto Turazza di Treviso. La preside Lisa Schiavon fa chiarezza su quanto accaduto poco dopo le 10 di oggi.

«Tutto è nato dall'errore di un nostro studente che voleva aiutare una compagna di classe affetta d'asma. La giovane, uscita dalla classe, ha chiesto al compagno andato in bagno di portarle il Ventolin che teneva nello zaino. Il problema è che nella borsa della ragazza c'era anche lo spray al peperoncino. Il ragazzo ha preso entrambi i contenitori, spruzzando lo spray urticante in classe. Dopo aver portato il Ventolin all'amica, una volta rientrato, si è accorto che tutti i compagni stavano tossendo per colpa dello spray. Cinque, in totale, le ragazze portate in pronto soccorso a Treviso. Tre in gravi condizioni con irritazione agli occhi e problemi respiratori. Spero davvero possano stare meglio il prima possibile» conclude affranta la dirigente scolastica. Sul posto i carabinieri del nucleo radiomobile di Treviso.

Video popolari

Spray al peperoncino spruzzato in classe: «È stato un equivoco»

TrevisoToday è in caricamento