rotate-mobile

Rogo all'ex "R41", focolai ancora attivi: vigili del fuoco al lavoro

L'incendio è divampato domenica sera a Spresiano in via Dante Alighieri. Indagini a tutto campo per idenficare i responsabili: trovate nell'area tracce di bivacchi. Il Comune consiglia di tenere le finestre chiuse

Le immagini aeree dell’incendio del capannone in disuso di Spresiano, girate nel pomeriggio di oggi, lunedì 6 febbraio, dal personale di volo dell'elicottero Drago 154, dei vigili del fuoco del reparto volo di Venezia, in sorvolo di addestramento. E' ancora evidente l’alta colonna di fumo dovuta alla combustione ancora in corso sotto le lamiere del tetto che sono state rimosse con delle macchine operatrici. Le operazioni di completo spegnimento e bonifica dei vigili del fuoco presenti al momento con tre squadre, termineranno presumibilmente nella notte. I carabinieri della stazione di Spresiano hanno già avviato un'indagine per identificare i responsabili: saranno visionate le telecamere di videosorveglianza presenti nella zona. Nell'area, spesso meta di clochard e sbandati, sarebbero state trovate tracce di bivacchi. Non si esclude neppure la pista della "bravata".

Nel pomeriggio il sindaco di Spresiano, Marco Della Pietra, aveva allertato i cittadini con questo messaggio: «I Vigili del Fuoco sono ancora sul luogo dell’incendio. Ora sono intervenuti anche tre escavatori poiché un tetto di lamiera è crollato ed è necessario il loro intervento per riuscire a spostare il materiale ceduto oltre a quello ancora all’interno dei capannoni e permettere di spegnere i fuochi ancora vivi evitando che si propaghino ulteriormente. Sul posto è presente anche l’Assessore Mestriner. Siamo in attesa dei risultati dei rilievi Arpav (ho personalmente contattato la responsabile che non ha ancora ricevuto le analisi di laboratorio dei prelievi di stamane e che mi chiamerà non appena ne sarà in possesso)».

L'intervento nella serata di domenica

Video popolari

TrevisoToday è in caricamento