rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Cronaca Spresiano

Cammina sui binari e causa un ritardo a venti treni, 35enne rinviato a giudizio

Il 5 giugno del 2018 Florin Tudor Ioma, un cittadino romeno, si mise in marcia sulle rotaie nella tratta fra Spresiano e Treviso. La sua intenzione era quella di raggiungere Brescia e farlo a piedi. La passeggiata ha creato disagi ai convogli, stimati in oltre 1.331 minuti

Il 5 giugno del 2018 la linea Udine-Venezia delle ferrovie andò letteralmente in tilt, con numerosi treni che accumularano un ritardo complessivo stimato in 1.331 minuti. Quel disservizio fu causato da un uomo che camminava lungo la strada ferrata: voleva raggiungere Brescia e ci sarebbe andato a piedi, lungo le rotaie, se non fosse stato per l'intervento della Polizia. L'uomo, Florin Tudor Ioma, un romeno di 35anni (difeso dal'avvocato Benedetto Pinto), è stato rinviato a giudizio con l'accusa di interruzione di pubblico servizio. Il processo inizierà il 12 marzo del 2023.

Il 35enne era stato pizzicato privo di biglietto dal controllore del treno, proveniente da Udine, all'altezza della stazione di Spresiano. Era stato quindi multato e fatto scendere dal convoglio. Ma lui ha detto che quel giorno doveva raggiungere Brescia al più presto. Così, sprovvisto del denaro per pagarsi la tratta, si è messo a camminare lungo le rotaie in direzione Treviso.

La "passeggiata" di Tudor Ioma non era passata inosservata, anzi. La sua presenza avrebbe causato infatti disagi ai convogli in passaggio, sia in direzione Udine che verso Venezia, tanto che i treni, circa una ventina, avvisati che un uomo stava "passeggiando" lungo i binari erano rimasti fermi alla stazione di partenza, accumulando così un ritardo di circa 22 ore complessive. Solo l'intervento della Polizia Ferroviaria, che lo ha intercettato poco dopo Spresiano, ha di fatto scongiurato quella che da storia tragicomica poteva trasformarsi potenzialmente in un fatto di cronaca nera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cammina sui binari e causa un ritardo a venti treni, 35enne rinviato a giudizio

TrevisoToday è in caricamento