menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il nemico è alle porte

Il nemico è alle porte

«Sua figlia ha provocato un incidente»: finto avvocato deruba anziana

Truffatori senza scrupoli in azione a Lovadina di Spresiano. Nel mirino una ultraottantenne che si è vista spillare 6mila euro in denaro e gioielli. Indagano i carabinieri

Indotta a consegnare tutti i suoi averi, per soggiacere alle richieste di una banda di truffatori senza scrupoli che le ha fatto credere la propria figlia fosse nei guai per un incidente stradale. Una truffa divenuta purtroppo un classico quella che si è consumata nel primo pomeriggio di ieri, giovedì, a Lovadina di Spresiano. La vittima, una ultraottantenne della zona, ha infatti ricevuto la telefonata da un sedicente avvocato. Il finto legale ha riferito all'anziana di tutelare la figlia della donna che era stata coinvolta in un incidente stradale. Nel sinistro quest'ultima avrebbe investito un'altra signora e questo ne avrebbe comportato l'arresto e la necessità, impellente, di pagare una sorta di cauzione per la sua liberazione. Per agevolare questa pratica il finto avvocato pretende gli vengan consegnata una somma di denaro ingente, almeno di 6mila euro, tra contanti ed eventuali preziosi. A tale scopo il legale aveva nel frattempo inviato un suo fidato assistente a casa dell'anziana che nel frattempo ha raggranellato tutto il necessario per ottenere la liberazione della figlia. Quando la donna, contattando al telefono quest'ultima, scopre di essere stata turlupinata, è ormai troppo tardi e i truffatori sono già uccel di bosco, con un bel gruzzolo di soldi e oro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento