rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Casier

Falsi profili Facebook e acido su auto della ex, stalker condannato

Vittima delle persecuzioni una 42enne padovana. L'uomo, un 50enne del Trevigiano, l'avrebbe pedinata, tormentata con sms minacciosi

CASIER - Le aveva reso la vita impossibile dopo la fine della loro relazione. Non si rassegnava e così ha cominciato a perseguitarla. Come riportano i quotidiani locali, lunedì il giudice di Padova Elena Lazzarin ha condannato a un anno e sei mesi di reclusione per stalking l'ex fidanzato di una 42enne padovana. L'uomo, un 50enne di Casier ai domiciliari in un'abitazione di Mogliano Veneto, nel Trevigiano, non ha ottenuto la condizionale, il giudice si è infatti riservato di decidere dopo l'acquisizione del parere della procura.

FALSI PROFILI FACEBOOK. Non solo lo stalker tormentava la vittima con appostamenti, pedinamenti ed sms continui dai toni avvertiti come minacciosi, ma aveva anche creato falsi profili Facebook con l'obiettivo di gettare discredito sul nuovo compagno della 42enne, figlia di un alto ufficiale dell'esercito in pensione. Non contento, le aveva danneggiato l'auto versandovi dell'acido ed era riuscito, falsificando la carta d'identità della ex, a ottenere i tabulati telefonici relativi al suo cellulare per controllarla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi profili Facebook e acido su auto della ex, stalker condannato

TrevisoToday è in caricamento