menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Multe per gli sforamenti in azienda, Ancl Treviso: "Stato killer"

Per il presidente dell'Associazione dei consulenti del lavoro (Ancl) di Treviso, Cesare Artico, la recente norma è il riflesso di uno "Stato killer"

Per il presidente dell'Associazione dei consulenti del lavoro (Ancl) di Treviso, Cesare Artico, la recente norma che moltiplica le sanzioni a carico delle aziende all'interno delle quali sia superato, anche per poco, il tetto delle 48 ore lavorative settimanali, è il riflesso di uno "Stato killer", impegnato più a "mettere in ginocchio piccole e medie imprese che a promuovere lo sviluppo ed incentivare gli investimenti".

Artico ricorda che, in caso di irregolarità, un'impresa "può ricevere una sanzione da 1.000 a 7.500 euro e, nel caso in cui questo riguardi più lavoratori la cifra può rapidamente arrivare a superare i 7.500 euro, fino ai 50 mila euro per più di 10 lavoratori". Una "decisione ingiustificabile - conclude il leader Ancl - che mette in difficoltà interi comparti, come l'artigianato, che faticano a permettersi nuove assunzioni ma che, a queste condizioni, rischiano seriamente di perdere commesse". (ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento