Del Monaco trasloca: via la statua da piazza Borsa, finirà in teatro

La discussa opera che campeggia in centro storico sarà spostata nell'atrio del teatro comunale dedicato all'indimenticato tenore trevigiano. Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo lo aveva "promesso" all'indomani della vittoria delle elezioni

Una statua da sempre molto discussa, che a molti non è mai piaciuta, nemmeno al sindaco di Treviso Giovanni Manildo. Per questo, e per cancellare con un colpo di spugna alcuni segni del ventennio leghista in città, l'amministrazione comunale ha deciso di spostare la "famigerata" opera dedicata al tenore Mario Del Monaco.

Secondo quanto riporta La Tribuna di Treviso, la riproduzione del tenore nei panni di Otello traslocherà da piazza Borsa, dove campeggia, all'atrio del teatro che porta il nome del cantante lirico.

Giovanni Manildo lo aveva "promesso" all'indomani della vittoria del ballottaggio con Giancarlo Gentilini: sarebbero state ripristinate le panchine di via Roma e tolta la statua di Del Monaco, simboli della vecchia amministrazione. Le panchine non torneranno, perché non piacciono ai commercianti, ma per quanto riguarda la statua Ca' Sugana non dovrebbe trovare ostacoli.

L'opera infatti, posizionata in piazza Borsa nell'ottobre 2011, ha fatto parlare di sè sin dall'inaugurazione. Persino il critico d'arte Vittorio Sgarbi, pur apprezzandola, consigliò di spostarla dentro il teatro. Funereo il piadistallo sui cui poggia, con tanto di coroncina di fiori, e poco azzeccata la posizione, di traverso e a una angolo della piazza.

IL COMMENTO DELL'ASSESSORE LUCIANO FRANCHIN: "CI SARA' UNA REVISIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO"

Nel 2012 l'opera è stata oggetto di un flash mob di "TrashViso" insieme ad altre statue disseminate in città. Qualche tempo dopo sul tavolo di Gian Paolo Gobbo è arrivata una petizione di melomani trevigiani che chiedeva il trasloco della statua al teatro Comunale. Per tutelare la poco amata opera il Ca' Sugana ha dovuto installare persino delle telecamere antivandali, dopo che ignoti avevano imbavagliato notte tempo la riproduzione del tenore.

Dopo questa serie di traversie la statua di Del Monaco potrà finalmente tirare un sospiro di sollievo e trovare riparo in un posto più consono: l'atrio del teatro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento