Vittorio Veneto, la stazione ferroviaria è ufficialemente del Comune

Firmato lunedì 5 novembre 2012 l'accordo che concede al Comune di Vittorio Veneto la gestione della stazione ferroviaria di viale Trento e Trieste

Il sindaco Da Re, l’assessore regionale Chisso e il responsabile dei Servizi Immobiliari Nordest di Rfi l’ing. Vincenzo Lombardi

Ieri mattina in municipio è stato perfezionato l’accordo che assegna al comune di Vittorio Veneto la gestione della stazione ferroviaria, tanto dell'immobile quanto dello scalo merci, di viale Trento e Trieste.

Alla sottoscrizione del contratto di comodato a tempo indeterminato, che regola il rapporto tra Comune e Rfi sugli immobili e aree ferroviarie, erano presenti il sindaco Gianantonio Da Re, l’assessore regionale alla Mobilità Renato Chisso e il responsabile dei Servizi Immobiliari Nordest di Rfi l’ing. Vincenzo Lombardi.

Il documento era già stato approvato dalla giunta vittoriese lo scorso luglio. Il Comune utilizzerà l'immobile e le aree per lo svolgimento di attività sociali e
istituzionali proprie, effettuando l’ordinaria manutenzione delle aree verdi, la raccolta rifiuti e la manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili compresi nel comodato.

“Grazie alla sensibilità di Ferrovie Italiane abbiamo raggiunto un obiettivo a cui l’amministrazione comunale teneva in modo particolare – ha commentato l’assessore regionale Chisso – e ora diamoci da fare per migliorare il servizio su rotaia anche per questa stazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo felici di aver chiuso questo contratto, lo aspettavamo da tempo – ha dichiarato il sindaco Gianantonio Da Re – Con la gestione in comodato d’uso
potremo dare la possibilità a diverse associazioni di svolgere la loro attività, e con le associazione stesse troveremo le soluzioni migliori e nuove opportunità
per rendere la stazione ferroviaria nuovo biglietto da visita della città. Abbiamo contatti avanzati con la sezione Ana, vedremo di trovare i giusti punti d’incontro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento