Stop forzato ai lavori di restauro del ponte sul Piave a Susegana: trovati dei reperti bellici

L'Anas nelle ultime ore ha fermato il cantiere nell'alveo del fiume Piave per la mancanza di alcune autorizzazioni ferme in Regione. Festeggiano gli ambientalisti

Un'immagine dei lavori (credit Romeo Scarpa)

SUSEGANA Stop ai lavori sul ponte sul Piave a Ponte della Priula. Cantiere e mezzi fermi ormai da mercoledì all’interno dell’alveo del fiume. Questa l’ultima novità che riguarda uno dei restauri più importanti che la Marca trevigiana sta vedendo alla luce in questi mesi. Il motivo riguarderebbe alcune autorizzazioni mancanti per la continuazione dei lavori, un problema fermo in Regione Veneto ma che già nei prossimi giorni potrebbe sbloccarsi.

Cme riporta però "il Gazzettino", si tratta di una situazione che ‘fa cantare vittoria’ al Comitato imprenditori veneti e a Italia Nostra, entrambi contrari ai lavori su quello che è un ponte storico non solo per la storia trevigiana, ma soprattutto per quella nazionale, tanto che a causare questo stop ai lavori potrebbe essere stato il ritrovamento di reperti bellici, oltre che dei pali dell’originario ponte del 1700. E’ stata quindi la stessa Anas, titolare del restauro, a informare il Comune ed il sindaco di questo fermo burocratico momentaneo. Ma il monumento nazionale, che da poco ha compiuto 100 anni, vedrà comunque a breve un nuovo futuro, per la pace di tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento