rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Vittorio Veneto

Maltempo, dopo la pioggia frane e dissesti: chiuse alcune strade

I geologi del settore della Provincia stanno verificando gli episodi di frane e smottamenti. Viabilità interrotta a Tarzo, Follina e nel Vittoriese

I geologi del settore Ambiente della Provincia di Treviso sono ancora all'opera per verificare e monitorare le frane e i dissesti causati dalle copiose precipitazioni dei giorni scorsi.

Proprio a causa dei cedimenti degli smottamenti del terreno sono state chiuse alcune strade.

A Piai di Tarzo è stato interrotto l'accesso a uso pubblico che porta a due abitazioni, a causa di un dissesto che coinvolge tutto il versante. Interrotta anche la strada comunale in direzione Praderadego a Follina, dove una frana di medie dimensioni ha provocato la caduta di grossi alberi e detriti sulla sede stradale.

La frana inibisce l'accesso a un'abitazione e i residenti stanno sgombrando la strada dagli alberi. Esiste tuttavia una viabilità alternativa da Mel (BL).

Resta interdetta per precauzione anche l'area boschiva vicino al cimitero di San Lorenzo di Vittorio Veneto, dove la sera del 28 novembre una frana ha colpito l'abitazione di signore anziane, fatte evacuare.

Monitorate, sempre a causa di frane e smottamenti, le strade di Mondragon (case Merlin), di Piai e di Castagnera Alta, nel territorio di Tarzo, e via Casale Vacca a Miane.

Lungo diversi tratti di strade provinciali della zona pedemontana, sono stati riscontrati inoltre piccoli dissesti dovuti alla caduta di materiali o alberature sulle strade e dissesti su scarpate a valle delle strade in corrispondenza di alcuni scarichi per lo smaltimento delle acque meteoriche. Tutti fenomeni per i quali i tecnici della Provincia sono all'opera per ripristinare la viabilità normale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, dopo la pioggia frane e dissesti: chiuse alcune strade

TrevisoToday è in caricamento