Cronaca Ponte di Piave

Gli studenti della scuola edile sistemano scuole e impianti sportivi a Ponte di Piave

Dopo le positive esperienze degli anni scorsi con i comuni di Silea e di Ponzano Veneto, e la più recente allo stadio Tenni, gli studenti si sono messi all'opera a Ponte di Piave

PONTE DI PIAVE Formarsi e imparare il mestiere lavorando per la comunità. Si chiama Impresa Civica Edile ed è l’opportunità prevista dal Piano annuale di Formazione della Regione Veneto che prevede di svolgere in un cantiere pubblico una parte delle lezioni ed esercitazione pratiche previste dal totale annuo delle ore di formazione.

Un’opportunità praticata concretamente dal Centro di Formazione Professionale Edile di Treviso, che organizza i percorsi a qualifica e diploma professionale, per le future maestranze edili. Tra scuola edile e il comune di Ponte di Piave è stata sottoscritta, nei giorni scorsi, una convenzione partendo da alcune esigenze specifiche di manutenzione e sistemazione edile che il comune aveva in programma di realizzare. I lavori eseguiti dagli studenti della classe 3^ della Scuola Edile di Treviso, sono stati presentati venerdì 17 novembre 2017, alla presenza del Sindaco di Ponte di Piave, Paola Roma, di Sandro Martin, direttore del Centro di Formazione Edile di Treviso e di Matteo Corazza del Gruppo Giovani Imprenditori Edili di ANCE–Unindustria Treviso. Scuola Edile è infatti costituita e partecipata dagli Imprenditori aderenti ad ANCE Treviso e dai rappresentanti dei lavoratori edili aderenti a FILCA, FILLEA e FeNEAL.

Dopo le positive esperienze degli anni scorsi con i comuni di Silea e di Ponzano Veneto, e la più recente allo stadio Tenni con il comune di Treviso, gli studenti della 3^ classe di Scuola edile, si sono messi all’opera a Ponte di Piave. A fine ottobre hanno effettuato un sopralluogo con il sindaco Paola Roma ed i tecnici comunali per vedere il da farsi. Da inizio novembre, coadiuvati dai docenti, i 15 ragazzi hanno quindi studiato le soluzioni costruttive proposte, quali materiali utilizzare, le quantità occorrenti, le specifiche di capitolato; valutato i rischi e redatto il Piano di Sicurezza. Assistiti da istruttori esperti, hanno quindi eseguito gli interventi edili concordati: una partizione in cartongesso nella mensa delle scuole elementari di Via Verdi, la rimozione del tamponamento e ripristino delle finiture per riportare in evidenza i caminetti storici dell’atrio delle scuole elementari e infine il riadattamento e messa in sicurezza delle guardiole d’ingresso agli impianti sportivi di Via De Gasperi.

"L'Amministrazione comunale - ha dichiarato il sindaco Paola Roma - forte delle precedenti esperienze con gli Istituti scolastici del territorio - ha avviato un nuovo progetto di collaborazione con il Centro di Formazione Professionale Edile di Treviso finalizzato a favorire l'apprendimento sul campo da parte degli studenti. L'alternanza scuola-lavoro è un'opportunità sia per la pubblica amministrazione che per il mondo della scuola: per i giovani studenti si tratta, infatti, del primo impatto con il mondo del lavoro e della pubblica amministrazione; un’opportunità che rafforza la collaborazione e la sinergia tra Istituzioni e mondo della scuola e che le nuove generazioni possono cogliere come importante momento di formazione e di crescita personale". Spiega Davide Feltrin, presidente della Scuola Edile di Treviso: "L’ intervento costituisce una modalità alternativa di svolgimento delle attività pratiche nei laboratori didattici interni alla Scuola Edile, ed è finalizzato a favorire l'apprendimento in situazione reale per superare le distanze tra realtà scolastica e lavorativa. Gli allievi vengono seguiti continuativamente da un istruttore/docente incaricato dalla Scuola in un percorso formativo e di orientamento, che non è naturalmente configurabile in alcun modo come rapporto di lavoro. Un’ esperienza che sta dando grandi soddisfazioni sia sul piano dell’ efficacia didattica che della partecipazione appassionante degli studenti". "Per il nostro Centro di formazione professionale, gestito pariteticamente da Imprenditori aderenti ad Unindustria/Ance Treviso e rappresentanti dei Sindacati edili" ci dice Gianluca Quatrale, vice presidente "questo è un obiettivo strategico perché rafforza la preparazione dei giovani che andranno ad inserirsi nel mondo del lavoro, nelle imprese edili del territorio, forti di esperienze concrete e ben preparati anche per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro. Va detto che in questo ultimo anno la richiesta da parte delle Imprese edili di giovani qualificati presso la Scuola Edile è molto forte: di fatto tutti i nostri studenti trovano   occupazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti della scuola edile sistemano scuole e impianti sportivi a Ponte di Piave

TrevisoToday è in caricamento