menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Drogata e stuprata dopo una serata in discoteca: identificato il presunto autore

A distanza di qualche giorno gli inquirenti conoscono il giovane con cui la vittima di 17 anni ha lasciato il locale di Monastier: attesa per i test tossicologici sulla ragazza

TREVISO Sviluppi sul caso del presunto stupro subìto da una ragazza di 17 anni al termine di una serata passata in una discoteca di Monastier. Dopo qualche giorno di indagini sarebbe stato identificato il ragazzo con cui la giovane quella sera avrebbe lasciato il locale.

La Procura di Treviso, che ha aperto un fascicolo sul caso dopo la denuncia della minore, sta attendendo i test tossicologici per capire come procedere: la 17enne ha infatti riferito di essere stata drogata e successivamente violentata e i risultati dei test saranno fondamentali per determinare l'attendibilità del racconto della giovane.

I fatti contestati si sarebbero consumati nella notte tra domenica e lunedì scorsi. La 17enne ha denunciato che il ragazzo avrebbe messo della droga nel suo bicchiere, l'avrebbe portata fuori dal locale e lì, contro la sua volontà, avrebbe abusato di lei approfittando del suo stato di semi incoscienza. Un’esame ginecologico effettuato lunedì mattina al pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso avrebbe confermato il rapporto sessuale, di cui però la ragazza non ricorda nulla.

Dopo la profilassi di rito, la giovane è andata a denunciare il presunto stupro. Il racconto è stato parzialmente confermato anche dalle amiche della 17enne con cui si era recata al locale che l’avrebbero vista andare fuori con il giovane, conosciuto quella sera, e rientrare due ore dopo, confusa e incapace di ricostruire quanto successo nelle due ore precedenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, lezioni all'aperto per la scuola media di Silea

  • Attualità

    «Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento