Grande successo di presenze per la 6^ edizione dell’Asolo Wine Tasting

Organizzato dal Consorzio Vini Asolo Montello, in collaborazione con Slow Food e AIS Veneto, la manifestazione è stata un binomio unico tra vino e territorio

ASOLO Quasi 500 persone hanno visitato, domenica 7 maggio, la sesta edizione dell’evento “ASOLO WINE TASTING”, organizzato dal Consorzio Vini Asolo Montello, in collaborazione con Slow Food e AIS Veneto (Associazione Italiana Sommelier), e ospitata dal Comune di Asolo, per presentare i vini del territorio al pubblico di appassionati, alla stampa e agli operatori. Un grande banco d’assaggio nel centro storico del borgo medioevale di Asolo, nelle prestigiose sale di Palazzo Beltramini, per conoscere i migliori vini attraverso i racconti e gli assaggi dei produttori presenti.

Per tutto il giorno di domenica il pubblico ha avuto modo di degustare l’Asolo Prosecco Superiore DOCG nelle sue diverse versioni, ma anche le altre due denominazioni tutelate dal Consorzio, il Montello DOCG e il Montello – Colli Asolani DOC. Da sottolineare la presenza delle migliori penne del food & wine nazionali, ma anche internazionali, provenienti da Russia, Svezia, Australia, Stati Uniti. A fare da camerieri di sala, gli studenti dell’Istituto Alberghiero Maffioli di Castelfranco Veneto, accompagnati da alcuni insegnanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Fedeli alla nostra storia e legati alla tradizione – ha commentato il Sindaco Mauro Migliorini - con uno sguardo al futuro, i produttori del Consorzio Vini Asolo Montello, incontrano il territorio, in uno dei Borghi più belli d'Italia e Città Slow. Crediamo e plaudiamo al binomio vino – territorio, perché è un’ulteriore conferma dell’importanza del turismo slow, responsabile e sostenibile. In questo il Consorzio Tutela Vini e i produttori hanno un ruolo fondamentale: non vendono solo il loro prodotto - vino, ma vendono anche il prodotto – territorio. La sinergia tra Consorzio, produttori e Amministrazioni locali è fondamentale e porta beneficio a tutti gli attori ”. “La sesta edizione - ha commentato il Presidente del Consorzio Armando Serena - è stata la prima edizione internazionale. Il nostro Consorzio è piccolo, ma negli ultimi cinque anni la produzione delle bottiglie del nostro vino è aumentata del 600%, passando dal milione e mezzo del 2013, agli otto milioni del 2017. Crediamo anche noi nell’importanza della tutela dell’ambiente e del nostro patrimonio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento