Doppio suicidio sabato notte: a togliersi la vita un uomo e una donna

Un 56enne di Cavaso ha annunciato il gesto estremo con una telefonata ad un amico mentre una 41enne di Caerano è stata soffocata dai fumi di scarico della sua auto

CAVASO DEL TOMBA Un doppio dramma del male di vivere nella Marca, nella notte tra sabato e domenica. Un 56enne di Cavaso del Tomba ha annunciato via telefono ad un amico il gesto estremo che si apprestava a compiere. Era l'una di notte circa. Inutile l'allarme lanciato ai carabinieri: l'amico si è precipitato a casa del 56enne ma l'ha trovato ormai esanime, impiccato ad una trave della sua abitazione di Cavaso. Stessa sorte anche per una 41enne che ha deciso di uccidersi con il gas di scarico della sua auto, rinvenuta nei pressi delle pendici della montagna di Cavaso. Entrambi i suicidi sarebbero legati alla depressione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento