menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

Tragica scoperta nella mattinata di domenica 23 febbraio da parte dei carabinieri di Piombino Dese. Il corpo di un 39enne residente a Vedelago è stato trovato appeso a un albero

Erano le 10 di domenica mattina, 23 febbraio, quando a Piombino Dese (in provincia di Padova) i carabinieri sono arrivati al parco Sorgenti fiume Sile dopo essere stati chiamati da un passante che, pochi minuti prima, aveva trovato il cadavere di un uomo impiccato ad un albero.

La vittima è S.M. un uomo di 39 anni residente a Vedelago, trovato dai carabinieri con delle fascette di plastica da elettricista strette al collo. Gli uomini dell'Arma, oltre alla corda utilizzata dall'uomo per togliersi la vita hanno recuperato nella sua auto parcheggiata a poca distanza lo scontrino d'acquisto delle fascette di plastica e, nella tasca del giubbotto, un biglietto scritto a mano che manifestava la volontà del 39enne di togliersi la vita. Da successivi accertamenti i carabinieri hanno scoperto che, in passato, la vittima aveva già tentato di togliersi la vita. L'autorità giudiziaria, informata dei fatti, ha disposto il trasporto della salma all'ospedale di Camposampiero. L'auto e i beni del defunto sono invece stati messi a disposizione dei familiari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento