Cronaca Canizzano

Suicidio a Treviso: 40enne trovato impiccato nel retro di casa

L'uomo, fratello del Presidente del Parco Sile, è stato trovato esanime dopo un pranzo in famiglia. Ha lasciato un biglietto alla compagna

TREVISO Se ne è andato a soli 40 anni, suicidandosi martedì pomeriggio all'interno dell'abitazione di famiglia dopo un pranzo in tranquillità. A trovare ormai l'uomo esanime è stato uno zio che, verso le 16, ha immediatamente allertato il Suem 118, ma purtroppo per lui non c'era più nulla da fare.

Come riportano i quotidiani locali, F.T. ha comunque lasciato un biglietto per spiegare le ragioni del suo gesto e salutare l'amata compagna che lo aveva seguito negli anni fino in Spagna e poi a Treviso dove aveva deciso di tornare e stabilire famiglia. Il 40enne infatti per diverso tempo aveva vissuto lontano dall'Italia, ma qualche mese fa, forse anche a causa di piccoli problemi di salute, aveva deciso di tornare nella Marca e cercare un nuovo impiego che però stentava arrivare, tanto da indurlo probabilmente all'estremo gesto impiccandosi nel retro di casa nella sua Canizzano.

Ampio è stato comunque il cordoglio alla famiglia da parte di tutta la comunità locale, molto legata ai genitori e al fratello in quanto Presidente dell'Ente Parco Sile, tanto che la notizia si è poi sparsa in poche ore in tutto il capoluogo. I funerali in ogni caso devono ancora essere fissati: si dovrà attendere infatti il nullaosta del Pm di turno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio a Treviso: 40enne trovato impiccato nel retro di casa

TrevisoToday è in caricamento